Cerca in Dada Pasticciona

martedì 29 maggio 2012

Ballerine ispirate alle opere di Degas

Questa settimana a scuola ci siamo divertiti a creare statue con la carta alluminio, è stato molto facile e divertente ed ha permesso ai bambini di muoverle, studiarne i movimenti e utilizzarle come modello per imparare a disegnare il corpo in movimento.


Le bambine hanno espresso subito il desiderio di realizzare delle ballerine e così ho deciso di far conoscere a tutta la classe il "pittore delle ballerine" attraverso la lettura di un bellissimo albo illustrato.


Poi ho fatto vedere fotografie di statue realizzate sempre dall'artista e ci siamo messi all'opera. Ecco il risultato:











Alla fine abbiamo realizzato un nostro piccolo museo, forse perché ci divertiamo spesso ad andare alle mostre d'arte. Che ne dite?

venerdì 11 maggio 2012

Vaso di fiori per la mamma.

Oggi finalmente consegneremo i lavoretti per la festa della mamma!!!
I bambini sono molto ansiosi di farlo, è da diversi giorni che me lo chiedono, ma con le prove a teatro dello spettacolo di fine anno i tempi si sono allungati e così non abbiamo potuto finirli per l'otto maggio come è nostra consuetudine...
Le mamme ci perdoneranno anche perché in effetti non è che siamo in ritardo sul calendario ufficiale.


Come è stato per tutti i lavoretti di quest'anno (che prima o poi pubblicherò) abbiamo cercato di riciclare:  le cannucce ed i bicchieri rimasti dalle feste sono diventati dei fiori e come vaso abbiamo utilizzato i coni di cartone su cui si avvolgono i filati che ho reperito a casa di mia mamma, una magliaia in pensione.


Abbiamo così anche potuto parlare di questo mestiere, molto diffuso un tempo ma sconosciuto ai bimbi di oggi!


A completare il regalo abbiamo giocato a fare i pittori: ogni bimbo ha fatto lo schizzo del ritratto della mamma, lo ha riportato su tela e poi lo ha riempito di colori, ed ecco il risultato!



Auguri a tutte le mamme!!!

giovedì 3 maggio 2012

Ritratti tridimensionali riciclosi

Qualche anno fa, poiché stavamo lavorando su un progetto riguardante il corpo, abbiamo realizzato questi ritratti tridimensionali da regalare in occasione della festa della mamma... in effetti lo si può regalare anche al papà o ai nonni. sono stati molto graditi!
Abbiamo utilizzato i rotoli di cartone della carta igienica, un palloncino e ricoperto tutto con panno carta e una miscela di colla vinilica e acqua.
Ogni bambino si è poi divertito a guardarsi allo specchio e a creare il proprio ritratto aggiungendo particolari che lo caratterizzassero...




La cosa che mi ha resa felice è che l'attività è piaciuta molto, a tal punto che alcune bambine durante i momenti di gioco libero hanno realizzato altri ritratti utilizzando i materiali a loro disposizioni "nell'angolo di Bruno".
"L'angolo di Bruno" è uno scaffale con tante scatole contenenti vari materiali di riciclo, e colla, nastro adesivo, forbici, fili, per assemblarli.
Si chiama così perché ho presentato ai bambini il nonno Bruno (Bruno Munari) un personaggio molto divertente che ci ha insegnato tanti giochi nuovi (laboratori Munariani).
Ed ecco il risultato. Che dite, non sono meravigliose? La libertà di fare da soli che si lascia ai bambini viene sempre ripagata!


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Follow by Email