Cerca in Dada Pasticciona

venerdì 11 ottobre 2013

"Elmer e l'arcobaleno": attività di gruppo.

Quella che sto per raccontarvi è una attività che ho proposto pochi giorni fa alle mie tartarughe, sezione di bambini di 4 anni, con tre anticipatari.
Devo ammettere che pensavo avrebbero fatto fatica a svolgere il compito che gli avevo assegnato, invece mi hanno stupita e sorpresa!!! Oggi vi racconterò la parte iniziale, il difficile verrà nel prossimo post!


Ma andiamo con ordine e partiamo dalla storia di "Elmer e l'arcobaleno".

Come molti di voi sapranno sono tantissime le avventure che coinvolgono il nostro elefante variopinto, ma questa è speciale, profonda.

In breve:

Elmer e i suoi amici, dopo un temporale, si accorgono che l'arcobaleno ha perso i colori ed è tutto grigio.
Dispiaciuto Elmer decide di regalargli i suoi colori, anche se poi diventerà un elefante grigio come tutti gli altri... così si mette alla ricerca del punto in cui l'arcobaleno tocca terra. Giunto alla fine dell'arcobaleno, una cascata, vi entra dentro e l'arcobaleno torna a colorarsi. e Elmer? Avrà perso i propri colori? No, perché "ci sono certe cose che puoi dare agli altri senza perdere nulla. Cose come l'amore, per esempio, la felicità..."

Dopo la lettura abbiamo discusso ampiamente con i bambini su quali siano le cose che possiamo donare senza perderle: i baci, gli abbracci, la gentilezza, le coccole, le carezze, l'amore, l'amicizia... qualcuno ha detto i suoi giocattoli perché ne ha tanti e poi ci possono sempre giocare insieme!

Prima abbiamo realizzato lo sfondo


Poi abbiamo piegato un foglio per formare sedici quadrati e li abbiamo colorati stando attenti a colorare i quadretti che si toccano di colori diversi


Infine con tanta fantasia e materiale di recupero (carta paglia da cucina, paglia sintetica che si trova nei cesti di Natale, cotone idrofilo bianco e colorato, carta stoffa ...) abbiamo decorato il nostro cartellone


L'occhio l'abbiamo realizzato con una vaschetta tonda di stagnola che conteneva frutta frullata, l'abbiamo schiacciata e vi abbiamo inserito al centro un tappo di plastica del latte.


Che ve ne pare?
Nel prossimo post vi metterò tutte le spiegazioni dettagliate per realizzare Elmer, seguitemi!!!





2 commenti:

  1. fantastico! quello che possiamo regalare ad altri senza perdere nulla!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Basterebbe poco per rendere la vita migliore a tutti, vero?

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Follow by Email