Cerca in Dada Pasticciona

lunedì 10 marzo 2014

"Il colore delle Emozioni" Laboratorio espressivo, corporeo e artistico (seconda parte)

Eravamo partiti dalla lettura di una storia e dal far vivere ai bambini il momento della loro nascita. 
Il percorso lo trovate qui

Il secondo incontro con i bambini è avvenuto in palestra, in un angolo avevo preparato teli di plastica, piatti con tempere, pennelli e carta da pacco.

Ho messo in sottofondo una musica dolce, ho abbassato le luci in modo da creare un clima calmo e disteso ed ho invitato i bambini a togliersi le scarpe e a seguire la mia voce...

"…poi sono nato, riuscivo solo a stare sdraiato …sono riuscito a stare seduto …imparavo a gattonare e stavo in piedi …e poi i primi passi."

Dopo questo primo momento di gioco e presa di confidenza con gli spazi ho posto una domanda:

"Qual è lo strumento più prezioso per camminare?"
"I piedi!" hanno risposto in coro.

E allora via le calze, ci salutiamo con i piedi!


I bimbi inizialmente sono rimasti sorpresi della richiesta, poi divertendosi hanno eseguito la consegna aggiungendo la loro fantasia: chi si è alzato per andare a posizionare il proprio piede sopra a quello di un compagno, chi ha pensato di dare carezze con i piedi, chi invece ha fatto ciao muovendo alternativamente i piedi.
Esaurito questo primo momento ricordo ai bambini tutto ciò che abbiamo fatto fino ad ora con i piedi e chiedo:

"Cos'altro sanno fare i piedi? Secondo voi sanno dipingere?"

I bambini mi guardano increduli e divertiti prendere un pennello tra le dita dei piedi ed iniziare, sedendomi, a tracciare delle righe e dei cerchi su di un foglio steso a terra.




"Volete provare anche voi a dipingere tenendo il pennello tra le dita?" 

L'entusiasmo è alle stelle, organizzo i bambini in piccoli gruppi e li lascio sperimentare dando dei suggerimenti: "Tracciamo dei cerchi"
"Mica facile…"
"Questi tondi assomigliano alla pancia della mamma!"
"Intingiamo il pennello nel colore con il piede... che spasso e quanta concentrazione!!!"

"Proviamo da seduti e da in piedi."





"Poi via i pennelli!!! 
Tuffiamo i nostri piedi e le mani dentro al colore ed iniziamo una danza, esploriamo lo spazio. Il foglio diventa come un tappeto volante che ci fa viaggiare e sognare".





Ogni bambino sceglie i colori che preferisce, dipinge le proprie emozioni e poi racconta...

"Era difficile usare i piedi, non riuscivo a disegnare quello che volevo. Dopo abbiamo cambiato e abbiamo dipinto con i piedi nel colore e mi sentivo benissimo, era bellissimo!!!"
"Abbiamo fatto come da piccoli, mi sembrava di essere nella pancia della mamma!"
"Sono caduta e mi sono sentita sporca di colore e mi faceva ridere ma anche schifo. Dopo mi sono sentita triste perché mi piaceva tanto ed era finito"
"Mi piaceva dipingere solo con le mani e con i piedi, ho imparato a dipingere in un modo un po' strano. Ce lo hai fatto fare per farci divertire"
"Ci hai fatto fare questo lavoro per farci pensare alla pancia della mamma, ai suoi colori."
"Mi sentivo felicissimo come quando ero alla spiaggia!"
"Mi sentivo un po' di paura di sporcarmi, la mamma mi sgrida ma poi hai detto che era colpa tua e mi sono divertita"
"Era pesante tenere su il piede ma mi sono divertito ed ho pensato a quando ero nato e facevo tanti pasticci!"
"Ho imparato a divertirmi, ho provato tanta felicità!"
"E' stato facile e buffo. ho imparato che sporcarsi è buffo e divertente!"
"Appena ho visto il mondo del salone così sono rimasto a bocca aperta. Mi sembrava di essere dentro a un mondo tutto bianco dove si poteva sporcare di colore. Mi sono sentito libero!"
"Mi veniva da ridere a colorare con le mani e coi piedi!"
"Mi sono sentita felice di essere nella natura!"
"Mi sentivo come su una cabinovia, di volare verso il cielo!"
"Quando ti ho vista dada a dipingere con i piedi ho pensato che eri impazzita!"
"La scuola è diventata colorosa"
Quante emozioni, quanto divertimento e soprattutto quanta consapevolezza dei propri stati d'animo!



Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Follow by Email