Cerca in Dada Pasticciona

domenica 6 novembre 2016

AUTUNNO IN ARTE

Oggi voglio mostrarvi un lavoro realizzato da una mia collega, Federica, insieme alle sue Coccinelle.

Altre attività collegate alle opere di Klimt le trovate QUI

Materiale occorrente:
- fotocopie a colori dell'Albero della vita di Klimt
- foglio da disegno
- Mmtita
- gomma
- pennarelli
- carta collage
- carta delle uova di Pasqua
- colla stick
- porporina (brillantini) di vari colori

Realizzazione:
Per prima cosa la mia collega ha fatto osservare la parte centrale dell'Albero della vita di Klimt dando ad ognuno di loro una fotocopia dell'opera in modo che potessero vederla bene da vicino e percorrere con il dito le varie spirali che formano i rami dell'albero.
Terminata questa fase esplorativa ha chiesto ai bambini di provare a reinterpretarla a modo loro attraverso il disegno.


I bambini hanno poi pensato di arricchire il disegno con ritagli di carta luccicante e porporina...


Ecco i loro meravigliosi alberi!


Ma i bambini non erano ancora soddisfatti, volevano creare un albero ancora più prezioso, tutto d'oro come quello del loro amico "Gustavo"!

Ed allora ecco nascere un nuovo progetto.

Materiale occorrente:
- foglio da disegno
- anime di cartone dei rotoli di scottex
- bottoni
- perle
- coriandoli di cartone argentato o colorato
- colori a matita
- acquerelli e pennelli
- colla vinilica
- forbici

Realizzazione:
Con la tempera oro hanno colorato dei tubi di cartone per realizzare il tronco... purtroppo non ce n'erano a sufficienza per tutti e così hanno chiesto alla maestra Federica di dividerli verticalmente a metà.

Con le forbici hanno realizzato, su uno dei due lati corti della porzione di tubo, dei tagli equidistanti fra loro per creare delle strisce, i rami, che hanno arrotolato intorno ad una matita per arricciarli un po'.

Con gli acquerelli hanno creato uno sfondo su cui incollare il loro albero che hanno poi decorato con bottoni, perle e ritagli di cartoncino argentato o colorato.

Infine non poteva mancare il pennuto appoggiato sul ramo che aveva catturato la curiosità di tutti!




Una piccola curiosità: il fatto che molte sue opere sembrino dei gioielli ricchi di oro e pietre preziose è dovuto molto probabilmente al fatto che il padre era orafo e che durante due suoi viaggi a Ravenna Klimt rimase abbagliato dai mosaici Bizantini.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Follow by Email