/* snipplet posizione automatica banner */

Cerca in Dada Pasticciona

lunedì 30 gennaio 2012

Colori caldi e colori freddi

Prima di andare al lavoro vi lascio velocemente questi spunti di lavoro.
Ecco alcuni lavori realizzati alcuni anni fa utilizzando i colori caldi (rosso, rosa, giallo, arancione) o i colori freddi (verde, viola, azzurro). 
Va detto che alcune tinte possono essere calde o fredde in base alla predominanza dei colori che lo costituiscono (ad esempio un viola dove predomina il rosso è caldo, se predomina il blu è freddo e così per le altre tinte).
Con i bambini mi diverto a giocare e scoprire quali emozioni suscitano in loro i vari colori e solitamente riescono presto ad associare i colori del sole al caldo ed alla gioia, quelli del ghiaccio e della notte al freddo ed alla tristezza e se ci pensate bene non sbagliano.
Questo lavoro è stato realizzato con carta stagnola e colla e poi dipinto ad acquerelli. La carta argentata rende al meglio la sensazione di freddo e gelo e a nulla vale la presenza del giallo e del marrone.
Ogni bambino ha realizzato un disegno utilizzando i colori che preferiva, poi  li abbiamo assemblati dando vita ad un paesaggio invernale. Qui colori caldi e freddi si mescolano creando un certo equilibrio.

In questo collage è evidente la predominanza dei colori freddi , anche il verde ed il rosso lo sono e il disegno è "graffiante"



mercoledì 25 gennaio 2012

Fiocchi di neve

Oggi vi propongo un'idea per riciclare i bastoncini di legno dei gelati.


Come vedete è molto semplice e veloce come lavoretto ma va eseguito in due giornate.
per prima cosa si colorano tutti i legnetti, una volta asciutti si dispongono come per formare un asterisco e poi si decorano con bottoni, perle, bacche, fagioli...
Io a scuola ho una scatola di plastica dove raccolgo tutti questi materiali che chiedo ai genitori o racimolo da collane vecchie che si rompono, abiti dismessi... a volte qualche merceria mi aiuta donandomi bottoni avanzati.
Per i bambini, credetemi, è come uno scrigno del tesoro!!!

domenica 22 gennaio 2012

Murales ispirato al libro: "ERA INVERNO"

Nel libro "Era inverno" la neve inizia a cadere e a ricoprire ogni cosa, poi compaiono delle impronta di animaletti...
Utilizzando i panni spugna da cucina e cartone da imballaggio abbiamo realizzato dei timbri e ci siamo divertiti a lasciare tracce. 


In un secondo momento è iniziata la caccia al tesoro alla ricerca di materiali, che ci ricordassero la neve, il ghiaccio ed abbiamo realizzato questo murales, che ve ne pare?

Per le nuvole abbiamo usato: carta di riviste, piume, carta stagnola, ovatta,
paglia trasparente ricavata dai cesti natalizi.
I fiocchi di neve sono realizzati con tappi bianchi dell'acqua e pezzi di polistirolo.
L'albero è di carta crespa, carta da pacco, pezzi di foglie e corteccia.