/* snipplet posizione automatica banner */

Cerca in Dada Pasticciona

domenica 29 aprile 2012

" I TRE ALBERI " percorso di Pasqua


A Natale abbiamo visto come si è realizzato il desiderio del primo albero di contenere tesori preziosi: con la nascita di Gesù.
Con la fine dei festeggiamenti del Carnevale abbiamo deciso di prepararci alla Santa Pasqua impegnandoci in qualcosa che riusciva difficile ad ognuno di noi e così abbiamo fatto un "fioretto" come ci ha insegnato San Francesco. Per ricordarci della promessa fatta abbiamo realizzato un cartellone con i disegni realizzati sia dai bambini che dalle insegnanti.


“Mi impegno ad incontrare nuovi amici e ad essere meno timida” 

La narrazione dei miracoli ha permesso ai bambini di capire come Gesù è Colui che può cambiare la vita a tutti coloro che lo incontrano con fede, semplicità di cuore e si riconoscono poveri, cioè bisognosi del suo amore e della sua Parola.
L'incontro con alcune persone che hanno sperimentato l'amore e la salvezza di Gesù ci ha permesso di inquadrare i miracoli di Gesù come i segni della misericordia, della compassione e della tenerezza del Signore; i segni della sua potenza che salva e ci libera dal male, dalla paura, dal peccato e dalla morte; i segni che aprono i nostri occhi e il nostro cuore alla fede e alla speranza e che ci indicano la strada della carità.


“Gesù dice alla gente di non pensare alle ricchezze e di fare come gli uccelli “ 

giovedì 19 aprile 2012

I quattro elementi: il fuoco

Qualche anno fa abbiamo presentato ai bambini un progetto sui quattro elementi ed i cinque organi di senso.
Giocare con aria, acqua e terra è molto facile, ci sono tantissime attività che si possono fare...ma con il fuoco?

Abbiamo proposto ai bimbi l'esperimento della candela che chiusa sotto un barattolo di vetro si spegneva da sola e non sto a descrivere lo stupore dei bimbi (io avevo la sezione dei tre anni), con i più grandi si può giocare a scoprire il mistero dello spegnimento della fiamma.

Abbiamo anche fatto visita alla caserma dei Vigili del Fuoco dove i bambini hanno ascoltato come ci si comporta con il fuoco e poi hanno giocato a fare i pompieri eseguendo un percorso motorio alla fine del quale dovevano spegnere il fuoco.

Abbiamo poi osservato che il fuoco esiste anche in natura: il sole è di fuoco ed anche la lava dei vulcani e così abbiamo iniziato a realizzare il plastico di un vulcano, con la promessa che l'avrei fatto eruttare.

Con la carta pesta abbiamo realizzato la forma del vulcano attorno ad un bicchiere di plastica rigida.
Il mare è stato realizzato con carta igienica e colla e poi dipinto nelle tonalità dell'azzurro.


Colorato anche il vulcano ho dato inizio alla magia.

Di nascosto dai bambini ho messo all'interno del bicchiere di plastica al centro del vulcano  una miscela di tempera rossa, terriccio e aceto e per ultimo ho aggiunto il bicarbonato  ed il gioco è fatto: ecco una bellissima eruzione!


Ai bambini è piaciuta così tanto l'esperienza che me l'hanno fatta ripetere un sacco di volte  e per finire si sono divertiti a giocare con la lava: "Tanto questa non scotta!" hanno detto.



martedì 17 aprile 2012

Bigliettino veloce per la mamma

Ecco un biglietto per la mamma veloce da fare e di sicuro effetto.
Da preparare ci sono solo dei tondi colorati di diverse dimensioni, il resto va lasciato alla fantasia di ognuno.


Se avete voglia e tempo chiamate ogni bimbo e create con loro una poesia per la propria mamma.
Potete aiutarli con delle frasi stimolo:
Cara mamma tu per me sei... 
I tuoi abbracci sono...
Mi piace quando...
Con te mi sento...
Vorrei tanto...
Nel mio cuore c'è

Ecco una poesia delle tante create dai bambini

Cara mamma tu per me sei speciale
I tuoi abbracci sono caldi e morbidi
Mi piace quando mi sorridi e mi fai le coccole
Con te mi sento felice
Vorrei tanto stare sempre con te
Nel mio cuore c'è tanto amore e tanti cuoricini
Ti voglio tanto bene!