/* snipplet posizione automatica banner */

Cerca in Dada Pasticciona

domenica 30 aprile 2017

PRIMAVERA: LA NATURA SI RISVEGLIA!

Oggi sono lieta di ospitare i lavori dell'insegnante Daniella Cecchini e dei suoi bravissimi bambini.

Ho accompagnato i bambini in giardino per osservare il risveglio primaverile della natura e con loro sorpresa hanno trovato dei fiori che prima non c'erano: le violette! 
Ne abbiamo raccolta qualcuna, le abbiamo annusate, osservate con le lenti di ingrandimento e poi le abbiamo messe in un vasetto ed abbiamo deciso di trasformarci in piccoli artisti provando a fare una copia dal vero di questi bellissimi fiori.
Per prima cosa abbiamo creato lo sfondo: ogni bimbo ha scelto uno o più pastelli a cera e ha colorato l'intero foglio strisciando i colori.
Per creare il vaso i bambini lo hanno disegnato su ritagli di carta da regalo e successivamente ritagliato.
infine, strappando della carta velina, hanno creato gli steli e le violette!

(Consiglio di Dada Pasticciona: se non avete le violette potete proporre la stessa attività osservando "Vaso di iris" di Van Gogh)


Durante l'uscita in giardino abbiamo sentito un cinguettio provenire da un piccolo abete del nostro giardino ed abbiamo trovato un nido di merli! 


Per non spaventarli e soprattutto per non allontanare la loro mamma e il loro papà che volavano per procurare loro del cibo ho deciso di fotografare velocemente il nido e portare subito in classe i bambini spiegando loro il motivo. Nei giorni successivi abbiamo cercato informazioni su questi volatili.potete leggerle QUI.
L'esperienza ci ha tanto coinvolti che abbiamo creato anche noi un nostro nido di uccellini da poter accudire. L'idea è presa dal web
I bambini hanno prima di tutto disegnato con i pennarelli un ramo con le foglie e con la tempera azzurra hanno punteggiato lo sfondo.
Per creare il nido abbiamo colorato dei mezzi piatti di plastica, ma si possono utilizzare anche quelli di carta o dei semicerchi di cartone. Una volta asciutta la tempera abbiamo incollato della paglietta conservata dai cesti natalizi.
Gli uccellini sono stati creati colorando dei cerchietti di cartone e completandoli con un becco a forma di triangolo ricavato da un bristol giallo e disegnando gli occhi ed il ciuffetto in cima alla testa.
Abbiamo assemblato tutte le parti ed ecco il risultato finale che vedete nella fotografia!


venerdì 21 aprile 2017

GALLINE O UOVA? UN SIMPATICO BIGLIETTO- QUADRETTO DI AUGURI PASQUALI

Oggi voglio mostrarvi questo simpatico biglietto-quadretto pasquale realizzato dall'insegnante Beatrice Marchesin e dai suoi bambini. Trovo che sia molto bello ma soprattutto una valida alternativa alle solite schede di pregrafismo.

Ma lasciamo la parola a Beatrice:



Per la base abbiamo utilizzato dei rettangoli di cartoneformato A4,  ricavati dagli scatoloni. Con lo stesso cartone abbiamo creato anche la cornice. 
I bambini hanno dipinto le varie parti con la tempera. Una volta asciugate, hanno decorato le strisce della cornice col pennarello e le hanno incollate sulla base creando così un quadretto. 
La gallina é fatta di cartoncino bristol bianco che i bambini hanno tagliato, dal bristol rosso hanno invece ricavato la cresta e la coda.
Hanno incollato le varie parti della gallina fra di loro e poi l'hanno fissata sul quadretto.
Hanno disegnato le ali, incollato i bottoni per gli occhi e un piccolo triangolino di bristol arancione per il becco. Le zampe sono fatte con lo spago e il cartoncino bristol rosso. 
Con la colla a caldo abbiamo incollato un bastoncino di legno sotto la gallina ed un po' di paglia.

FIORI PRIMAVERILI ISPIRATI DALLE OPERE DI KANDINSKY

Oggi voglio mostrarvi questa bellissima attività proposta dall'insegnante Beatrice Marchesin ai suoi bambini. 



Appena ho visto questi fiori mi è subito venuto alla mente il pittore Kandinsky e il suo quadro "Studio sul Quadrato". Sarebbe quindi bello poter partire dal quadro e giocare insieme ai bambini a riprodurlo allenando la mano ad inscrivere tanti cerchi concentrici all'interno di un foglio diviso in quadrati. In un primo momento, per far capire il concetto di cerchi concentrici darei ai bambini tanti tappi di plastica colorati di diverse dimensioni in modo da poter giocare a sovrapporli ed incastrarli uno dentro all'altro od ordinarli in modo crescente o decrescente. Infine darei tanti piatti con tempere di varie tinte dentro cui immergere i tappi per poi stamparli e ricreare l'opera osservata.
Alla fine farei poi realizzare questi bellissimi fiori. 
Ma lasciamo la parola a Beatrice:

I bambini, utilizzando ritagli di vari cartoncini, hanno disegnato cerchi di tre misure, poi li hanno incollati su cartoncino colorato ed hanno infine completato con un pennarello nero aggiungendo stelo, foglie e petali.


Direi che questa attività è anche un buon esercizio di pregrafismo alternativo alle solite schede.