Cerca in Dada Pasticciona

sabato 25 marzo 2017

C'ERA UNA VOLTA... IL MIO PAPA' un libro gioco per trascorrere insieme momenti felici.

E' con enorme piacere che oggi ospito la maestra Mariella che vi spiegherà, passo passo, come ha realizzato, insieme alla sua classe, questo bellissimo dono per la Festa del Papà.

Il 19 marzo è la festa del papà: un'occasione per ricordargli quanto i bambini lo amino e quanto la sua figura sia così importante per la loro crescita e la loro serenità.
Ci siamo chiesti : Come  possiamo festeggiare e rendere unica questa giornata? 
Ecco che è nato il libro "C'era una volta il mio papà", creato interamente dai bambini della scuola L'Oasi dei bimbi di Pozzuoli (NA). 


Il libro è stato realizzato solo con materiali di recupero e per completarlo i bambini hanno impiegato un'intera settimana di lavoro.
Il libro è stato costruito con quattro quadrati di cartone forati lungo un lato per poterli poi rilegare con un nastrino colorato o dello spago.

Il primo giorno abbiamo colorato a tempera tutte le pagine del libro, realizzate con cartone da imballaggio. Ogni bimbo ha deciso quali colori utilizzare.

Il secondo giorno ciascun bimbo ha descritto il proprio papà con diversi aggettivi che abbiamo trascritto sul foglio e attaccato sulla copertina del libro sotto il titolo "C'era una volta... il mio papà, lui è...".




Nella seconda e terza facciata abbiamo chiesto ai bimbi di disegnare il proprio papà e di raccontare , attraverso il disegno, quale erano le attività che amavano fare con lui.



Nella quarta e quinta facciata del libro, i bimbi hanno impresso  le impronte delle proprie manine, sulle  quali hanno attaccato la scritta, da loro colorata: "Papà ti voglio tanto bene così'".


QUESTA E' LA SCRITTA: salvatela, ingranditela e stampatela.
Ritagliate le due parti ed incollatele in modo da formare un'unica riga contenente l'intera frase

Nella sesta facciata abbiamo scritto:"Giochiamo insieme" e nella settima i bimbi hanno costruito il gioco del tris con quattro cannucce per creare la griglia, e 10 tappi di bottiglia decorati disegnando su cinque un pallino e su altri cinque una ics. Per poter giocare è infatti indispensabile creare cinque pedine per giocatore.


Nell'ottava facciata, il retro di copertina, abbiamo incollato una busta di plastica con chiusura ermetica dove conservare le pedine del gioco.

Infine abbiamo creato un bigliettino con una bella poesia trovata sul web: 

PAPA' DAMMI LA MANO 
GRANDE E FORTE MI SENTO CON TE,
TU MI GUARDI E MI DICI PIANO
SONO FELICE SE TU SEI CON ME.
SE MI PRENDI SULLE TUE SPALLE  
IO MI SENTO UN CAPO TRIBU'
IL MIO AMICO PIU' CARO SEI TU!
PER LA STRADA LA GENTE CI SORRIDE
E CI GUARDA PERCHE' PENSA
CHE TU SEI IL MIO GIGANTE
MA IO SONO IL TUO RE!


Grazie maestra Mariella per aver condiviso con noi questo bellissimo lavoro che può adattarsi anche per la festa della mamma!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Follow by Email