Cerca in Dada Pasticciona

sabato 8 novembre 2014

"IL PACCHETTO ROSSO" percorso di Natale

Oggi vi propongo una storia speciale per parlare del valore dei gesti gentili. E' una storia che può essere drammatizzata e da cui si può ricavare una recita natalizia: “Il pacchetto rosso” Edizioni Arka, facilmente reperibile presso le biblioteche comunali.
Eccone una mia versione riadattata:
“La nonna ed Anna decidono di recarsi in paese. Lì, Anna potrebbe giocare con i bambini, mentre la nonna fa la spesa dal panettiere e dal lattaio. Ma i bambini hanno le facce annoiate e non ne hanno alcuna voglia. Persino la nonna finisce presto di fare la spesa, poiché nei negozi non vi è nessuno di buon umore che si fermi a scambiare due chiacchiere, proprio nessuno che abbia tempo per qualche parola gentile. Quando tornano a casa Anna si mette a disegnare e la nonna confeziona un misterioso pacchetto rosso. Anna incuriosita vuole sapere che cosa contiene il pacchetto, ma la nonna sorridendo risponde :”È un segreto!". Il giorno dopo Anna e la nonna escono presto, portando con loro il pacchetto rosso. Lungo la strada incontrano il guardaboschi. E’ arrivato da poco in paese e vive da solo. La nonna gli regala il pacchetto dicendo: “E’ per te! Porta felicità e fortuna, ma mi raccomando non aprirlo!” Anna vorrebbe tornare a casa a preparare altri pacchi come quello, ma la nonna dice che basterà uno solo pacchetto! Infatti... il guardaboschi, sentendo di aver trovato amici in paese, diviene allegro e regala a sua volta il pacchetto. Ne entrano in possesso anche lo spazzacamino, la piccola Antonia malata e via via tutti gli altri abitanti... Nessuno ne conosce il contenuto, ma certo è che ha la capacità di far nascere sentimenti di amicizia e di solidarietà tra le persone che se lo scambiano. Nel giro di pochi giorni nel piccolo villaggio le cose cambiano e tutti sono felici, gentili e disponibili. Le vacanze, purtroppo, passano sempre troppo in fretta. Anna deve ripartire e gli amici, che l’hanno accompagnata alla stazione per salutarla, vedono che la nonna è un po’ triste. E allora: "Ecco un pacchetto che le porterà fortuna e felicità" le dicono". Ma attenzione , non deve aprirlo!" Il pacchetto è tornato dalla nonna. Era proprio vero, un solo pacchetto bastava!”
Terminato il racconto ho chiesto ai bambini:
- Secondo voi cosa vuole farci capire questa storia?- Dentro al pacchetto cosa c’è?- Perché le persone quando ricevono il pacchetto diventano felici?- Perché non tengono il pacchetto per loro?- Come vi sentite quando fate o ricevete un gesto gentile?
Poi ognuno ha disegnato il momento della storia che lo ha colpito di più.


Per coinvolgerli ancora di più ho proposto varie attività:
LA STAFFETTA DELLE PAROLE GENTILI: Ci siamo seduti in cerchio e passati un pacchetto rosso dicendo una parola gentile al compagno a cui passavamo il pacco, oppure lo dovevamo far ridere, o dire una cosa che ci piace di lui.
Abbiamo fotografato i vari momenti e poi trascritto le parole e creato un cartellone che i bambini potevano guardare in ogni momento della giornata e ricordare...
NASCONDI LA SCATOLA: un bambino veniva fatto uscire dall'aula mentre i compagni nascondevano il pacchetto. Poi il compagno veniva fatto rientrare e doveva cercarlo. Per aiutarlo gli amici potevano solo usare parole gentili, quando era vicino al dono, o il silenzio quando era lontano.
LA SCATOLA DELLE PAROLE E DEI GESTI GENTILI: Ogni giorno, quando succedeva un gesto veramente bello e gentile mettevamo nella scatola un bigliettino con disegnato un cuoricino. Poteva mettere il bigliettino solo chi riceveva un gesto gentile, questo ha aiutato molto a creare un clima serena in sezione.
L'ultimo giorno prima delle vacanze la sorpresa: i bigliettini si erano trasformati in caramelle!
IL LIBRO DELLA STORIA: Abbiamo ridisegnato le sequenze della storia e creato un libro di sezione che a turno i bambini potevano portare a casa per leggerlo con le famiglie.
L'ALBERO DELL'AMORE: Abbiamo poi proposto alle famiglie di preparare un pacchetto rosso su cui incollare una loro fotografia sotto cui scrivere un pensiero per il Natale:
A Natale vorrei...
Con i vari pacchetti abbiamo realizzato un grande albero di Natale all'ingresso della scuola. Purtroppo è un lavoro di tanti anni fa' e non delle fotografie per documentarvi il lavoro.
Per costruirlo abbiamo sovrapposto le varie scatole, era simile a quello che trovate premendo la scritta QUI, ma fatto con scatole con carta regalo a tinta unita, pallini, decori su sfondo rosso.

A conclusione del percorso la recita che trovate qui

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Follow by Email