Cerca in Dada Pasticciona

mercoledì 3 settembre 2014

Finite le vacanze e noi facciamo le valigie! Attività per parlare delle proprie vacanze.

Solitamente alla consegna dei libroni con i lavori dei bambini alleghiamo una lettera in cui auguriamo buone vacanze e chiediamo ai bambini di conservare alcuni ricordi delle vacanze che faranno: foto, sassi, sabbia, conchiglie...

E così a settembre abbiamo tanto materiale a costo zero con cui lavorare e che ci aiuta a far parlare i bambini delle esperienze che vivono con la famiglia.

Un giorno ho raccontato che 
Tanto tempo fa ho visto una mostra di un artista chiamato Joseph Cornell che realizzava delle scatole speciali, "scatole d'artista". Ogni sua scatola è una specie di raccoglitore per conservare idee, immagini, testi, frammenti di esperienze e piccoli oggetti che fanno parte della storia di una persona. Può essere considerata anche come un "museo portatile", o un diario personale fatto di oggetti e ricordi. Che ne dite di realizzarne delle nostre?
Ed ecco cosa abbiamo realizzato!
La maggior parte dei bambini è stata al mare e così realizziamo la nostra valigia dei ricordi del mare. Abbiamo preso una scatola grande, abbiamo creato dei vani contieni materiali al suo interno e l'abbiamo dipinta e poi...


...l'abbiamo decorata con fotografie, biglietti di autobus, cinema, giostre, volantini...


...e tutto ciò che abbiamo portato dal mare: conchiglie, sassi, vetrini, pigne, sabbia, e anche l'acqua pulitissima di Gallipoli!


Abbiamo anche messo una macchina fotografica  che mostra tanti bellissimi posti e le lenti di ingrandimento per osservare bene da vicino!

 Noi ne abbiamo fatta una di classe, con cui giocare a fare gli esploratori e farci raccontare le vacanze degli amici, ma se voi avete delle famiglie molto collaborative e tanto tanto tempo potete tentare di farne una per ogni bambino.

La stessa idea si può usare per realizzare le valigie delle stagioni, qui vi propongo quella dell'autunno!


Oppure si può chiedere ai genitori di crearne una insieme ai bimbi per raccontarci come erano da piccoli. "Un ritratto in scatola" contenente le favole che ascoltavano, le canzoni o i giocattoli preferiti, le prime paroline dette o la trascrizione di episodi divertenti. Potrebbe essere una attività per gli inserimenti: ogni bambino venendo a scuola con la sua valigia è invogliato a mostrarla alle insegnanti ed ai compagni iniziando così a presentarsi e farsi conoscere. Diventerebbe poi un buon oggetto transizionale fra casa e scuola per non parlare dell'aspetto affettivo e consolatorio.



Oppure in occasione del Natale si potrebbe creare una "Valigia dei ricordi" insieme ai nonni che racconteranno le tradizioni del loro Natale, che regali ricevevano, le poesie che recitavano, le fotografie dei momenti in famiglia, i giochi che si costruivano (gioco dei bottoni o dei tappi, barchette con gusci di noce, aereoplanini di carta, bamboline ricavate dalle pannocchie...)...
Un modo per riscoprire le tradizioni stando insieme e raccontando!


7 commenti:

  1. Hola! Me encanta tu idea de los recuerdos de las vacaciones. Me parece genial para el paso de 4 a 5 años. Lo pondré en practica la proxima vez que tenga alumnos de 4 años.
    Un saludo desde Barcelona.
    Marta / TresQuatreiCinc

    RispondiElimina
    Risposte
    1. BEH! LA VALIGIA E' SEMPRE MOLTO AFFASCINANTE,NOI A SCUOLA ABBIAMO UN PRESEPE IN VALIGIA

      Elimina
    2. Tienes razón. Y esas maletas de las estaciones son también geniales (voy a copiar también esa sobre el otoño, jajaja).
      Si te gustan los pesebres quizás te guste esta idea: pesebres "enlatados", (son deliciosos): http://manualscanigo.blogspot.com.es/2009/12/un-classic.html
      Un saludo!

      Elimina
    3. Grazie per le belle parole e per avermi segnalato il tuo interessantissimo blog!

      Elimina
  2. Ma che meravigliaa!!! Stupenda!! Sia quella dei ricordi del mare ma anche la valigia delle idee è un'idea fantastica!!! Complimenti!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Follow by Email