Cerca in Dada Pasticciona

giovedì 25 agosto 2011

"Quadri SENSIbili" La vista

Lunedì mattina, i bimbi rientrano a scuola e trovano una sorpresa, la classe si è trasformata in un museo d'arte moderna: ho infatti appeso su tutte le pareti fotocopie a colori di opere d'arte, ed ho sparso sui tavoli e sul tappetone tante monografie di artisti come Mirò, Kandinsky, Klee, Picasso, Albers ed altri che lavoravano con forme geometriche e non con soggetti standard. 
I bambini sono rimasti stupefatti e sorpresi di trovare la sezione così colorata, e dopo un'iniziale immobilità si sono messi a correre per l'aula a guardare da vicino il materiale che avevo messo loro a disposizione. 
Ho chiesto se gli sarebbe piaciuto toccarlo, odorare quello che c'era disegnato, o mangiare quello che vedevano nei quadri, o ascoltarne i suoni, ed ho detto loro che con delle piccole magie, sarei riuscita a fare tutto ciò, ma che  avrebbero dovuto avere pazienza perché le magie hanno bisogno di tempo.

Poi li ho invitati a sedersi vicini in cerchio ed insieme abbiamo guardato quei libri speciali, pieni di colori e forme strane. Ho fatto sfogliare i libri ai bambini, mi sono fatta dire cosa ne pensavano, se erano dipinti simili a cose viste o completamente sconosciuti, cosa pensavano di vedere, a cosa potevano somigliare quelle figure, poi, tutti insieme abbiamo provato a rifarli. Più di un bambino ha associato ciò che aveva visto, all'idea di un sogno, dove non c'erano elementi "difficili" da disegnare, ma tanti colori e linee e cerchi facili. 


Rielaborazione di un quadro scelto sfogliando delle monografie di pittori famosi.
“Ho scelto questo perché mi ricorda la mia mamma e i colori sono belli” 

ECCO I COMMENTI AD ALCUNI QUADRI OSSERVATI



"Grande giallo" Albers
“Sono tre quadrati, si chiama così perché è grande, e tutto giallo.
Il pittore si sentiva bene perché pitturava e poi si sentiva meglio.
Pensava a Mirò perché voleva ricopiarlo!  Sembra una luce, una casa, una finestra, ha i colori del sole,  ha il colore dello stupore, sembra un regalo, un pacchetto con dentro un gioco.”


"Azzurro" Magritte
“Sembra un sasso che vuole rompere, è una pietra con un castello dove c’è un re.
Il sasso va nel cielo perché si sta meglio con Gesù. E
’ successo un terremoto ma non si sono fatti male. Il
 sasso si vuole tuffare nel mare perché gli piace.
“Dapprima innalzatosi nel grigiore della notte” Klee
“E’ un arcobaleno allegro, l’abbiamo già visto in un libro, 
i colori sono divisi da una riga perché racconta due storie diverse”


 “Le grazie naturali” Magritte
“E’ una pianta con quattro uccellini felici, è la pianta dei pinguini, sono felici. 
Il pittore vuole bene alla natura.”


5 commenti:

  1. grazie!!!!ho scaricato il tuo lavoro. con i miei cuccioli di 3 anni quest'anni faro qualcosa

    RispondiElimina
  2. ciao, sono di ritorno!!!!potresti consigliarmi qualche quadro da usare per la vista con i bambini di 3 anni? io ho trovato la serie dei blu di Mirò. c'è anche una bella storia da raccontare. grazie mille

    RispondiElimina
  3. Mirò in effetti è molto indicato, ti suggerirei anche Calder Con gli occhi di Mirò Artebambini, più per le immagini che per il testo.
    Oppure prendi dei quadri colorati con immagini semplici e la storia inventala tu.

    RispondiElimina
  4. Ciao sono maestra Gio il tema di quest'anno nella nostra scuola è alla scoperta dell'albero mi piacerebbe iniziare con una osservazione dell'albero: radici, tronco, rami e foglie con relativa attività pratica. Hai qualche idea?
    Grazie

    RispondiElimina
  5. guarda, ho messo un post proprio sull'albero munariano nelle attività dell'autunno

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Follow by Email