Cerca in Dada Pasticciona

giovedì 25 agosto 2011

"Quadri SENSIbili": L'olfatto


Accolgo i bambini in salone dicendo loro che in classe c'era una sorpresa ma che per scoprirla dovevano essere molto coraggiosi ed entrare in una stanza quasi buia. 
La curiosità è tale che anche i più timidi o paurosi paiono non preoccuparsi, prendono per mano un compagno e preceduti da me si dirigono verso la sezione.
Entrati in classe ci sediamo, e già qualcuno fa notare che c'è un profumo strano. Io dico conoscerne il motivo e racconto loro che durante la notte era successa una cosa strana e cioè che i disegni di alcuni dei quadri che erano appesi al muro si erano trasformati. 
Accendo la luce e "magia!" ci sono tanti pezzi di stoffa che nascondono i quadri profumati. 
Uno alla volta li scopriamo ed invito tutti ad annusare, ad occhi prima aperti e poi chiusi, i profumi dei dipinti e a ricordare quali quadri potevano essere. 

I bambini dopo aver annusato delle
arance vere annusano il quadro
che odora anch'esso di arancia


Mano mano che indovinavano ricomparivano le immagini che abilmente avevo appiccicato con il bi-adesivo dietro ai pezzi di stoffa, ed anche queste profumavano.

L'euforia dei bambini è tale che mi chiedono di poter creare anche loro un quadro profumato!


Alcuni decidono ri-disegnare il quadro
e poi con  la buccia di arancia lo strofinano per profumarlo,
altri decidono di attaccarla sul loro lavoro.
Con la pasta di sale,a cui abbiamo aggiunto una fialetta di
"fiori d'arancio" per dolci , abbiamo creato il quadro tridimensionale.

Ed allora al lavoro!!!



I girasoli sono stati profumati incollando polvere
di caffè d'orzo su cerchietti di cartoncino marrone
o sul cartone a forma di mezza sfera che si trova sotto le cassette della frutta 




I petali sono stati realizzati con carta crespa,
per lo stelo invece abbiamo usato i legnetti da spiedino
ricoperti di carta crespa verde

Questo quadro non è stato "ri-prodotto" da nessuno
perché aveva un odore sgradevole. 


Questo quadro è stato dipinto con i colori  creati
dai bambini stessi che hanno
pestato dei petali  e fili d'erba insieme all'acqua.



2 commenti:

  1. ciao, ho iniziato a guardare il racconto di quest'esperienza e volevo farti i miei complimenti. sono anch'io insegnante di scuola dell'infanzia e quando vedo un lavoro fatto facendo agire concretamente mi entusiasmo. Un òavoro sull'arte mi piacerebbe farlo ma non ho mai provato ancora. Alla prossima....:-)
    Chica

    RispondiElimina
  2. Bellissima idea!!!! Grazie!!!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Follow by Email